Gli occhiali di bachelite

Primo racconto classificato per il concorso di fine anno “A volte ritornano” – Livello avanzato

di Andrea Salonia

 

Gli occhiali di bachelite

 

È mamma che mi ha insegnato questo mestiere: mettere la luce negli occhi della gente. E lei, ancor prima, aveva imparato dal nonno, sempre nello stesso negozio, quello dietro San Fedele, con gli scaffali in legno chiaro, zeppi zeppi di occhiali.

Nonno cominciava col guardarti, con gli occhi come due fessure così sottili che mai avresti pensato fosse sveglio. Alcuni minuti di assoluto silenzio; studiava la preda, restava immobile, e con lui pure tutto il negozio. Poi un lungo respiro, come se prima d’allora non avesse mai avuto aria nei polmoni. Ed ecco che partiva a tracciare segni sulla carta, e muoveva le mani come rondini impazzite, di qua e di là, senza riposo, fino a disegnare i nuovi occhiali. Più o meno stondati, o nervosi nelle forme, in osso, in celluloide, sempre con il colore più indovinato.

Nonno aveva una grazia tutta sua nell’appoggiarli sul naso delle persone, e appena indossati ecco la magia, gli occhi prendevano vita, e il viso s’illuminava. Ogni volta. Anche nei giorni più scuri, quelli dove non si scorgeva che notte, e mancava il fiato.

Continua a leggere

Annunci

Ancora una volta Norma

Secondo racconto classificato per il concorso di fine anno “A volte ritornano” – Livello avanzato

di Anna LiVecchi

 

Ancora una volta Norma

Il mio nome, Alfredo, non è casuale ed è di assoluta pertinenza in questa storia.

In verità avrebbero voluto chiamarmi Violetta come la protagonista della Traviata, ma, per ovvi motivi, si accontentarono di darmi il nome dell’uomo che Violetta amava.

Sono cresciuto in mezzo all’opera; mio padre lavorava come tecnico luci presso il Teatro La Scala e lì aveva maturato un amore primordiale per la lirica. Ciò che sapeva, lo aveva appreso in modo istintivo, senza conoscere le trame o le parole delle opere. Su quel palcoscenico succedeva qualcosa che lo emozionava al punto da farlo piangere.

Continua a leggere

Postquam

Terzo racconto classificato per il concorso di fine anno “A volte ritornano” – Livello avanzato

di Giulia Pilotti

 Postquam

Sono passati cinque anni da quando l’oceano si è preso mio figlio. Cinque anni ho aspettato su quella spiaggia, sperando di vederlo riemergere dall’acqua.

Stefano, mio marito, dice che sono pazza, che devo lasciarlo andare. Ma io lo sapevo, sapevo che il mio bambino sarebbe tornato da me.

Continua a leggere

Un incantevole week end di fine estate

Seminario di scrittura narrativa 30 agosto – 1 settembre 2013

Gentili amici, come ogni anno, in occasione del Festival della Mente di Sarzana, Laura Lepri Scritture organizza un seminario di approfondimento su temi della scrittura narrativa. Come qualcuno di voi ricorderà, negli anni scorsi gli incontri sono stati dedicati a Matrimoni e tradimenti

nella letteratura di Ottocento e Novecento; I segreti dei best-sellers; Snob, dandy ed eccentrici nella letteratura; Ernest Hemingway e Francis Scott Fitzgerald, amici-nemici; Il registro ironico da Jane Austen ad Alan Bennet; Biografia e autobiografia.

sarz1Quest’anno il seminario avrà per tema I diari e i taccuini degli scrittori.

Continua a leggere